Are you an event organizer?

Evients is the online ticketing service without any activation fee.

See more

The Bouvet Island. Installazione di Franco Cagol

Culture
The Bouvet Island. Installazione di Franco Cagol

Dates

Event Ended
Wednesday Feb 21, 2024 08:30 am

Description

Museo ETRU e AAC Platform con Camilla Boemio presentano un intervento site-specific pensato per il cortile centrale del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia dall’artista Stefano Cagol. L'opera dal titolo The Bouvet Island sarà collocata al centro dell’architettura cinquecentesca, nel cortile centrale della Villa tra il portico a emiciclo progettato da Jacopo Barozzi da Vignola e la loggia, concepita da Bartolomeo Ammannati come una quinta scenica. Si dà così vita a uno spazio che utilizza temporaneamente una sedimentazione di linguaggi e di sollecitazioni. Le contraddizioni, gli ossimori fanno parte di una narrazione estetica che si rivela di forte etica.

Bouvet Island prende il titolo e la forma da un’isola che rappresenta simbolicamente gli opposti e metaforicamente apre al nostro conflittuale rapporto con la natura. Bouvet è, infatti, una delle isole più remote del pianeta, antartica, disabitata dall’essere umano, incontaminata, ma al tempo stesso è stata protagonista di uno degli esperimenti nucleari più misteriosi, il caso Vela, un’esplosione avvenuta nelle sue acque e mai rivendicata da alcuna nazione. Un episodio storico mai risolto, un segreto politico da intrigo internazionale che rimarrà, probabilmente, per sempre un enigma.

L'opera rimarrà esposta dal 21 febbraio al 24 marzo 2024. Ingresso compreso nel biglietto d'ingresso al Museo.

Progetto selezionato con la Manifestazione di interesse 2024 rivolta alle associazioni del terzo settore per la presentazione di progetti di alto profilo culturale.

Stefano Cagol. Noto e proficuo artista contemporaneo italiano, due volte vincitore dell'Italian Council (2023, 2019) del Ministero della Cultura, che lavora nei campi dell'Arte Concettuale, Arte Ambientale, Eco-Art e Land Art, riflettendo da anni su confini, influenze, energia e ambiente. Ha partecipato alla 59a, 55a, 54a Biennale di Venezia; Manifesta 11; 14a Biennale di Curitiba; 3a e 2a OFF Biennale Cairo; 1a Biennale dello Xinjiang e 1a Biennale di Singapore. Dal 2022 ha avviato la piattaforma We Are the Flood presso il MUSE Museo delle Scienze di Trento e nel 2023 ha fondato la collezione MUSE Antropocene, che ha vinto il PAC Piano Arte Contemporanea del Ministero della Cultura. Dal 2023 è direttore artistico di Castel Belasi.

AAC Platform. Piattaforma nomade no profit per la diffusione della cultura contemporanea, con un’attenzione per i temi sociali e politici, l’ecologie, l’attivismo e il dialogo con la storia dell’arte. La sua ricerca ha una vocazione propositiva in espansione votata nell’estendere le collaborazioni con l’Istituzioni, i poli museali delle università, ed i musei.

This page was generated from publicly available data. Are you the owner of this event?